Festa del Tartufo Marzuolo a Volterra

Sabato 2 e domenica 3 aprile Volterra (Pisa) ospita l’ottava Mostra mercato del Tartufo Marzuolo.

Il Tartufo Marzuolo di VolterraLa Mostra mercato del Tartufo Marzuolo (sotto le Logge del Palazzo Pretorio in Piazza dei Priori) è un appuntamento tradizionale primaverile dedicato a uno dei prodotti principe del territorio, il tartufo, accompagnato da molte delle altre specialità locali come formaggi, olio, vino, birra, salumi, dolci e cioccolato “raccontate” dai produttori.

Nella giornata di domenica 3 aprile si svolgerà, sempre in Piazza dei Priori, anche il Mercatino della filiera corta dedicato all’universo delle tipicità agroalimentari del territorio rigorosamente a Km0.

Importante anche la vetrina che Volterra dedicherà al mondo del vino, con una serie di in incontri e laboratori aperti al pubblico in programma presso la Saletta di Via Turazza per l’intera durata dell’evento a cura dell’Associazione Vignaioli di Volterra.

Il Tartufo Marzuolo o Bianchetto (Tuber Albidum Pico) è una specie di tartufo bianco ma molto meno costoso. Il Tartufo MarzuoloIl suo aroma è abbastanza forte, un po’ piccante e agliaceo ma gradevole in quantità moderate e può essere cucinato nello stesso modo del tartufo bianco pregiato. È ottimo abbinato al burro per la preparazione di primi piatti, frittate, scaloppine e invitanti crostini.

Il Tartufo Marzuolo cresce in simbiosi con le radici delle piante come il Pino Domestico, il Pino Nero, il Pino Silvestre, Roverella, Cerro, Faggio, Cisto Rosso, Pioppi Bianchi e Neri.

La conservazione del Marzuolo è identica a quella degli altri tipi di tartufo. Innanzitutto occorre eliminare l’eventuale terra presente con uno spazzolino o un pennellino leggermente umido (attenzione all’acqua che ne rovina consistenza e aroma), poi il tartufo va pulito, asciugato delicatamente con un panno morbido e posto in un contenitore.

Attenzione, però: conservare il tartufo significa prima di tutto conservarne l’aroma quindi va utilizzato un contenitore ermetico in modo che il profumo non si disperda.

Il Tartufo Marzuolo va poi ricoperto con del riso che ne manterrà l’umidità costante e non lo farà marcire. Il riso così utilizzato assorbirà il profumo del tartufo e potrà poi essere utilizzato per gustosi risotti.

Lascia il tuo voto!

Tags : , , ,