gastronomia Tag

Devi prenderti il tuo tempo per goderti il vero senso dell’Artigiano in Fiera, che quest’anno si è svolta dall’1 al 9 dicembre nei padiglioni di Fiera Milano Rho-Pero. Come in tutte le grandi fiere, anche in L’Artigiano in Fiera (in apertura, assaggio di una Nocellara del Belice, l’oliva sicula per eccellenza), giunto alla 23esima edizione, bisogna saper separare il grano dalla pula… qualcosa sfugge sempre, ed è un vero peccato perché di qualità, originalità, di lavoro artigiano “come una volta” se ne trova. Bisogna fermarsi, incrociare i loro sguardi, e questeLeggi l'articolo
Jambon de Bosses
In Valle d’Aosta c’è una piccola località che produce un eccellente e profumato prosciutto crudo. Il Vallée d’Aoste Jambon de Bosses Dop è un prosciutto crudo speziato con erbe di montagna, prodotto a 1600 metri di altitudine nell’omonima località di Saint-Rhémy-en-Bosses, situata nella Valle del Gran San Bernardo al confine con la frontiera svizzera. I primi documenti che ne testimoniano la produzione, i  “Contes de l’Hospice du Grand-Saint-Bernard”, risalgono al 1397 e ulteriori  notizie storiche si susseguono nei secoli, confermando la notorietà  di questo pregiato prosciutto montano. Le peculiarità gustative di questoLeggi l'articolo
Cesto di tartufi bianchi
Benché conosciuto fin dall’antichità, il tartufo cominciò ad essere appezzato solo a partire dal ‘700, fino a diventare un prezioso strumento politico nelle mani del Conte Camillo Benso di Cavour. Ottobre è tradizionalmente il mese delle castagne e del tartufo. In questo periodo in diverse parti d’Italia si organizzano eventi che hanno per protagonista questa sorta di tubero che ha sempre più estimatori, anche se pochi lo conoscono veramente. Il tartufo – vera sentinella ambientale perché non tollera l’inquinamento e quant’altro sia dannoso all’ambiente – è un fungo che viveLeggi l'articolo

Scritto il Ott 2, 2018Da La RedazioneIn Cucina gustosa

Dal pane raffermo alla Pasta Mollicata

Il pane ha mille vite. Anche diventato raffermo, può essere componente in tante ricette gustose, come quella della Pasta Mollicata. «La storia dell’umanità inizia con il pane», diceva Pitagora, perché il pane è prodotto della natura e della cultura. «Il pane è alimento che ci nutre e ci trasmette vita – spiega Enzo Bianchi, monaco laico, fondatore della Comunità monastica di Bose, a Magnano (Biella) – è alimento solido che si impone ai nostri sensi. Pensiamo al profumo del pane appena sfornato che un tempo al mattino presto si sentivaLeggi l'articolo
Tagliere di Ciuìga
La Ciuìga è uno dei tanti prodotti della cucina italiana che, dopo aver rischiato la scomparsa, “rivivono” grazie all’essere diventato Presidio Slow Food. La Ciuìga arriva da una storia contadina di povertà e sopravvivenza montanara, nella seconda metà dell’800. Prodotto unicamente a San Lorenzo in Banale (uno dei “Borghi più belli d’Italia”, in provincia di Trento) è un capolavoro di norcineria della storia antica e, come spesso accade, retaggio della sapienza contadina che, per ovviare alla povertà e scarsità di materie prime, recupera, aggiunge e mescola materie prime “povere”, creandoLeggi l'articolo
La fonduta è un piatto a base di formaggio fuso, tipico dell’arco alpino compreso tra la Valle d’Aosta, il Piemonte, la regione francese della Savoia e la parte sud-occidentale della Svizzera. La ricetta della fonduta non è unica per tutte queste zone perché cambia, ad esempio, il tipo di formaggio utilizzato, e, come capita di sovente per le “cose” di cucina, le sue origini sono incerte. Alcune fonti la danno nata a Ginevra se non addirittura a Torino, ad opera dei Cavour. Ciò che è certo che la prima ricetta della fondutaLeggi l'articolo
Strudel di mele
A settembre, in Alto Adige e nel Trentino è tempo della raccolta delle mele. Ed è tempo anche di preparare lo strudel. Lo strudel è il dolce per eccellenza della Venezia Tridentina. Fa la comparsa nelle pasticcerie, panetterie e rifugi dell’Alto Adige e del Trentino a settembre, con l’inizio della raccolta delle mele renette, le più indicate per il suo ripieno. Lo strudel può essere considerato l’erede del baklava, dolce ricco di zucchero (o miele) e frutta secca diffuso nei Paesi del Medio Oriente e dell’Asia Centrale. La storia delLeggi l'articolo
Una schiacciata ideale per un gustoso antipasto estivo, adatta anche per uno spuntino o un pranzo leggero estivo. Di Stefano Cavada abbiamo già avuto occasione di presentarlo. È un giovane youtuber altoatesino che ha deciso di far conoscere le tipicità enogastronomiche sudtirolesi, sfruttando le potenzialità della rete, anche tramite ricette innovative ma sempre rispettose delle tradizioni della sua terra. Ora di Stefano ve ne proponiamo una particolarmente adatta alla stagione calda: Schiacciata con speck, brie, uva rossa e salvia croccante. È un antipasto ma può essere anche proposto come unaLeggi l'articolo
Zuppa di vino

Scritto il Feb 14, 2018Da Bruno BridaIn Cucina gustosa

Zuppa di vino, dall’Alto Adige con sapore

Per un pranzo leggero o per aprire un menu a base di asparagi che sa già di primavera vi suggeriamo una originale zuppa: la zuppa di vino altoatesina originale. La ricetta di questa originale zuppa di vino altoatesina prevede questi ingredienti (per quattro persone): 250 ml di brodo ristretto di carne; 125 ml di vino bianco (ad esempio, Pinot Bianco); 3 tuorli d’uovo; 100 ml di panna; una punta di polvere di noce moscata; una punta di polvere di cannella; sale e pepe bianco. Come per ogni zuppa servono ancheLeggi l'articolo
Orecchiette con cime di rapa
Il 17 e 18 agosto, Grottaglie (Taranto) organizza la sesta edizione di Orecchiette nelle 'nchiosce, kermesse enogastronomica che ha come obiettivo far conoscere i segreti, i profumi ed i sapori della regina indiscussa delle tavole pugliesi. Suoi “ambasciatori” saranno dodici grandi chef pugliesi che con i loro stand andranno ad animare le 'nchiosce, i caratteristici vicoli del centro storico di Grottaglie. Leggi l'articolo