Abruzzo

Il Parrozzo pescarese

Scritto il dicembre 7, 2016Da La RedazioneIn Buono a sapersi

Parrozzo, il dolce che addolcì d’Annunzio

Il Parrozzo è il dolce natalizio per eccellenza di Pescara ed il connubio tra le due entità non può essere più stretto. Il Parrozzo, inventato pochi anni prima da un geniale pasticcere pescarese, tenne infatti a battesimo, il 6 dicembre 1926, l’unione di Castellamare Adriatico, comune teramano a nord del fiume Pescara, e del borgo Pescara, a sud del fiume e che poteva vantare l’aver dato i natali a Gabriele d’Annunzio e ad Ennio Flaiano. I due centri diedero vita ad un nuovo agglomerato urbano, Pescara appunto, che diventò anche ilLeggi l'articolo
Sise delle monache
Oggi vogliamo parlarvi di un dolce abruzzese dal curioso e malizioso nome: Sise delle monache, o Tette delle monache. Per parlare delle Sise delle monache utilizziamo parte di un articolo pubblicato il 16 novembre del 2011 sull’edizione teatina (ossia di Chieti) del quotidiano Il Centro, a firma di Rossano Orlando. Le Sise delle monache – soffice pan di Spagna farcito con delicata crema pasticcera, con tre protuberanze spolverate di zucchero a velo – è il dolce tipico di Guardiagrele. Guardiagrele è un piccolo comune di poco più di novemila abitanti dellaLeggi l'articolo
La madonna che scappa in piazza
La Madonna che scappa in piazza è una delle più originali manifestazioni folcloristico-religiose italiane legate alla Settimana Santa. La rievocazione della Resurrezione di Cristo detta della Madonna che scappa in piazza si svolge a Sulmona (AQ), capolinea della linea ferroviaria Transiberiana d’Italia, fin dal lontano Medioevo e da secoli è organizzata da un’apposita Confraternita, la Confraternita di Santa Maria di Loreto. Il “palcoscenico” della Madonna che scappa in piazza è la centralissima Piazza Garibaldi: da un lato, sotto le arcate dell’acquedotto svevo, è visibile il trono con la statua del Cristo Risorto,Leggi l'articolo