San Faustino e Giovita

San Faustino, protettore dei single… ma perché?

Dopo San Valentino viene San Faustino. Al giorno dedicato al protettore degli innamorati (14 febbraio) segue quello dedicato al protettore dei single (15 febbraio).

Perché San Faustino sia assunto a protettore dei single non è chiaro. Anche perché questo sant’uomo non è solo neppure nel calendario, giacché condivide il 15 febbraio con il fratello Giovita, martire con lui.

Di loro si sa poco, anche se vengono collocati dalla tradizione nel II secolo d.C., nel pieno delle persecuzioni contro i cristiani. Arrestati a Brescia, città in cui si erano convertiti e di cui sono diventati nei secoli patroni, vennero condannati a morte e decapitati.

Comunque, la vita  di San Faustino e del fratello Giovita non ha basi storiche solide perché fu tramandata da una Passio di carattere romanzesco composta tra l’VIII e il XI secolo da un sacerdote milanese, una Passio «considerata dalla critica – secondo quanto riferisce il grande Libro dei Santi – priva di valore storico».

Nessuna traccia, né nella storia né nella leggenda, invece, dell’adagio che ha voluto in anni recenti, a furor di popolo, Faustino protettore dei single. Probabilmente lo è diventato per il semplice fatto che il suo giorno nel calendario segue immediatamente quello di San Valentino, patrono (vero o presunto) degli innamorati.

Perché è stato scelto Faustino e non suo fratello? Forse perché il suo nome ha una certa assonanza suggestiva con Valentino.

Lascia il tuo voto!

Tags : , ,