Home / Gusto-Flash News / Forti nel gusto alla Tagliata Superiore di Civezzano

Forti nel gusto alla Tagliata Superiore di Civezzano

Fortezza di Civezzano

Ci sono luoghi che quotidianamente si attraversano senza sapere le meraviglie che possono nascondere. Uno di questi è la Strada dei Forti di Civezzano, poco fuori dalla città di Trento, chiamata così per la fortificazione che la caratterizza.

La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino offre un’occasione per rispondere a questa curiosità, grazie al secondo appuntamento di Forti nel Gusto, rassegna storico-culturale organizzata in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento – Assessorato alla Cultura nell’ambito di un progetto di valorizzazione e promozione del Circuito dei forti del Trentino.

Il ritrovo è giovedì 18 luglio, ore 15.30, nei pressi della Tagliata Superiore di Civezzano, forte costruito sulla strada che collega Civezzano a Cognola tra il 1869 e il 1872, a controllo delle due strade che dalla Valsugana portavano a Trento.

Unico esempio integro di una tipologia di fortificazione di “transizione” tra le opere casamatte a fronte scoperto dei primi anni Sessanta dell’800 e le più tarde fortezze corazzate dello stile Vogl, fu disarmata allo scoppio del conflitto con l’Italia e risparmiata dalla demolizione forse perché ritenuta ancora funzionale all’alloggio delle truppe di fanteria. Passata all’erario militare italiano nel 1918, fu adattata a polveriera fino al 1956, quando venne ceduta al Comune di Civezzano.

La storia e le caratteristiche della costruzione verranno illustrate nel corso della visita guidata alla scoperta delle fortificazioni di Civezzano, che inizierà con un’escursione sul territorio curata dall’Ecomuseo Argentario in collaborazione con Albatros.

Nel corso dell’iniziativa si potrà apprezzare inoltre la mostra “Prima la terra” di Marco Simonini, fotografo con un’esperienza trentennale, ospitata nelle sale della tagliata. Una collezione di immagini volte ad evidenziare il rapporto tra l’uomo e l’agricoltura consapevole valorizzando al contempo il lavoro quotidiano degli agricoltori trentini.

Al termine di questa parentesi storico-artistica, vi sarà modo di gustare un pic-nic a base di eccellenze enogastronomiche 100% trentine, tra cui i formaggi di Azienda Agricola Le Mandre, i salumi di Macelleria Sighel, il pane di Panificio Moderno, i vini di Cantine Monfort, l’Acqua Levico e le mele La Trentina.

E, per chi vorrà abbinare questa coccola enogastronomica ad un momento di puro relax, verranno messi a disposizione dei partecipanti dei comodi plaid, da dove potersi godere anche il successivo concerto a cura del Nuovo Ensemble di Trento, con la performance di Osian Duo, formato dalla flautista Chiara Boschian Cuch e dal chitarrista Eduardo Cervera che proporrà musiche di  Y. Rios Dib, J. Francaix, R. Abraham, A. Piazzola e L. Brouwer.

La quota di partecipazione è di 15 euro, comprensivi di visita guidata, degustazione enogastronomica con calice in omaggio e spettacolo musicale.

Per info e prenotazioni, scrivere alla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino all’indirizzo info@stradavinotrentino.com o chiamare il numero 0461 921863.

La rassegna si conclude giovedì 1 agosto presso Forte Corno di Valdaone, Valle del Chiese.

Lascia il tuo voto!

Riguardo Redazione

Redazione
Vi proponiamo il gusto di mangiare, bere bene, ma anche il gusto di sapere, di scoprire curiosità della passione per la nostra Penisola.

Controlla anche

Langhe-Roero e Monferrato da cinque anni Patrimonio dell’Umanità

Cinque anni fa – era il 22 giugno 2014 – l’Unesco iscriveva nella Lista dei …