La Fontana del Nettuno e la “pietra della vergogna”

Dopo quasi 500 anni dalla sua inaugurazione, la Fontana del Nettuno di Bologna, sarà oggetto di un accurato restauro.

Fontana del NettunoLa costruzione della Fontana del Nettuno, altrimenti conosciuta come “il Gigante”, promossa dal Cardinale Carlo Borromeo, fece parte di un più ampio progetto di riqualificazione dell’area di piazza Maggiore, in occasione della salita al soglio pontificio di Pio IV, zio del porporato.  

L’opera fu progettata nel 1563 da Tommaso Laureti (architetto e pittore palermitano), mentre per la statua in bronzo del dio Nettuno fu incaricato lo scultore fiammingo Jean de Boulogne di Douai, detto il Giambologna. L’artista era giunto a Bologna dopo aver perso una grossa commessa a Firenze. La Fontana del Nettuno di Bologna  è l’opera che lo consacrò al successo.

Secondo una leggenda, il Giambologna avrebbe voluto realizzare il Nettuno con i genitali più grandi, ma la Chiesa oppose il suo rifiuto. Non accettando questa ingerenza, lo scultore modificò la posa della mano sinistra, il cui pollice, visto da una particolare angolazione sembra, invece, il genitale eretto che spunta dal basso ventre.

La leggenda è alimentata dal fatto che in piazza si trova una pietra nera – che si distingue dal resto della pavimentazione – dalla quale l’osservatore avrebbe chiaro il gioco di prospettiva. Questa pietra è anche detta “della vergogna”.

La statua della fontana – per la cui costruzione fu abbattuto un intero isolato e la spesa fu ripartita tra le case e le botteghe adiacenti – fu collocata esattamente nel punto di intersezione tra il cardo e il decumano, le vie principali che percorrevano le città romane rispettivamente da nord a sud e da est ad ovest.

La "pietra della vergogna"L’alimentazione idrica della fontana, che ha ben 90 zampilli, avviene grazie ad un’opera idraulica che attinge acqua dalla cosiddetta cisterna di Valverde.

Fu costruita da Tommaso Laureti, l’ideatore della Fontana del Nettuno, alla quale la cisterna è appunto collegata da un lungo e stretto tunnel che attraversa il centro storico per oltre due chilometri e porta fino in Piazza Maggiore.

Questo circuito idraulico servì anche per rifornire la Fontana Vecchia e quattro vasche dedicate alle piante acquatiche all’interno del primo orto botanico dell’Università, nello spazio attualmente occupato dall’ex sala Borsa, adibita oggi a moderna e capiente Biblioteca, sede di mostre ed esposizioni.

Qualche curiosità e …

Gli studenti universitari che voglio assicurarsi fortuna alla vigilia di un importante esame, devono, secondo la tradizione, girare due volte in senso antiorario attorno alla fontana. Il gesto emula quanto fece Giambologna, che girò appunto attorno al piedistallo riflettendo sul progetto che diede inizio alla sua fortuna.

Maserati, la famosa Casa automobilistica fondata a Bologna, riprende nel proprio marchio il tridente impugnato da Nettuno nella fontana.

… tante repliche nel mondo

Il Nettuno di Palos VerdesLa Fontana del Nettuno è tanto famosa da essere stata replicata in più parti del mondo: a Bruxelles, nel quartiere dell’esposizione universale del 1958 esiste una copia esatta della fontana, così come a Palos Verdes, in California, e a Batumi (Georgia), dove è stata ricoperta d’oro. Anche Los Angeles ha una sua Fontana del Nettuno, sebbene in scala 2/3: si trova in Malaga Cove Plaza.

Un’occasione per incontrare Nettuno

In occasione dei lavori di restauro della Bologna Welcome organizza visite guidate al cantiere. Un’opportunità unica ed irripetibile per guardare negli occhi il Nettuno, uno dei simboli della città di Bologna.

Oggi è così possibile ammirare a distanza ravvicinata l’opera del Giambologna grazie all’impalcatura che circonda il monumento a e che, dopo gli interventi della durata prevista di tre mesi, ridonerà al colosso in bronzo l’antico splendore, riportando l’acqua a zampillare nel cuore della città.

La visita guidata è disponile previa prenotazione al costo di 5 euro. I ricavi provenienti dai biglietti di ingresso, al netto delle spese, andranno a contribuire al fondamentale lavoro di restauro della Fontana del Nettuno.

Tags : , , ,

Alcune informazioni sull'autore

La Redazione

Vi proponiamo il gusto di mangiare, bere bene, ma anche il gusto di sapere, di scoprire curiosità della passione per la nostra Penisola.