Home / Altre storie / Diego Galdino, il barista che scala le classifiche dei best seller

Diego Galdino, il barista che scala le classifiche dei best seller

C’è chi scopre la vena artistica davanti al forno della panetteria paterna, come Fabio Volo. E c’è chi, invece, la scopre davanti alla macchina del caffè del bar di famiglia.  Come Diego Galdino (Lino Bar di Roma), classe 1971, che tra un espresso, un cappuccino ed un latte macchiato si è formato come scrittore, a dimostrazione che il caffè fa bene al cuore, all’anima e al cervello.

Diego Galdino, il barista scrittore
Diego Galdino, il barista scrittore

Galdino ha iniziato a pubblicare solo sei anni fa, facendosi notare subito per la vena creativa davvero originale ( “catturata” dalla casa editrice milanese Sperling & Kupfer) e da allora è stato come un torrente in piena: alla sua opera del debutto, Il primo caffè del mattino del 2013 e scritto all’alba prima di aprire il bar, sono seguiti i romanzi Il viaggio delle fontanelle (2013), Mi arrivi come da un sogno (2014), Vorrei che l’amore avesse i tuoi occhi (2015), Ti vedo per la prima volta (2017) e L’ultimo caffè della sera (2018), naturale continuazione del romanzo del debutto, come fa intuire il titolo.

I suoi lavori hanno ormai respiro internazionale tant’è che sono pubblicati in Germania, Austria, Svizzera, Polonia, Bulgaria, Serbia, Spagna e Sudamerica.

L’opera del debutto, quello che ha sorpreso piacevolmente la critica (Il primo caffè del mattino), ha per ambientazione uno di quei bar che oggi si stanno estinguendo. Parla di chi ci lavora dentro, di chi ci passa a prendere un caffè tutte le mattine, o ci passa le giornate o la vita come se facesse parte di una famiglia. Parla di una ragazza francese che ci capita per volere del destino, che non ha mai incontrato l’amore e che senza aver buttato la monetina nella fontana di Trevi torna a Roma senza esserci mai stata prima.

Come possa un bar essere fonte d’ispirazione lo ha spiegato lo stesso Diego Galdino in una recente intervista:  «Credo che il bar si presti bene. Perché racchiude al suo interno una galassia di persone diverse che girano intorno al bancone come i pianeti intorno al Sole, prendendo dal caffè quel calore, quell’energia che ti accompagnerà. Anzi che ti farà compagnia per il resto della tua giornata. In cambio queste persone permettono, con le loro storie di vita vissuta, le loro manie, i loro caratteri simili o sempre diversi, al Sole/bancone di adempiere al suo dovere a ciò che ne rende indispensabile per se stesso e per gli altri la sua stessa esistenza».

L'ultimo romanzo di Diego Galdino
L’ultimo romanzo di Diego Galdino

Certo che è difficile conciliare il doppio ruolo di barista e di scrittore ormai affermato … «Certo non è sempre facile tornare dietro al bancone del bar a fare i caffè come niente fosse. Anche se nel bar io ci sono nato nel vero senso della parola visto che a mia madre si sono rotte le acque dietro a quello stesso bancone dove ancora oggi io preparo i caffè. Ma ogni giorno benedico la scrittura per essere entrata nella mia vita, perché grazie a lei ho avuto e ho la possibilità di conoscere posti e persone meravigliose, che da librai, lettori, al momento dei saluti diventano degli amici di vecchia data a cui voler bene per sempre».

Cosa spera il barista / scrittore dalla sua ultima opera L’ultimo caffè della sera? Lo ha confessato in una intervista pubblicata su saporosare.it: «È un romanzo a cui tengo tantissimo. Vorrei davvero che fosse letto da più persone possibili. Non per scalare le classifiche o fare numeri da capogiro, ma per far capire alle persone che i romanzi d’amore fanno bene al cuore e all’anima, perché l’amore è l’unico colore che sta bene su tutti».

Immancabile, dati i temi trattati da gustosamente.it, l’ultima domanda: qual è la qualità del caffè che troviamo al bar? «Dipende da alcune componenti fondamentali quali una buona miscela, una giusta macinatura, una macchina efficiente grazie ad una pulizia costante e ad una quotidiana depurazione dell’acqua, una tazzina ben calda. E, poi, la concentrazione e la passione che ci mette il barista nel prepararlo, perché l’amore, lo ribadisco, rende tutto più buono».

2.2 (44%) 5 votes

Riguardo La Redazione

La Redazione
Vi proponiamo il gusto di mangiare, bere bene, ma anche il gusto di sapere, di scoprire curiosità della passione per la nostra Penisola.

Controlla anche

Liguria, voglia di rilancio dopo i disastri naturali

Quella della Liguria era probabilmente la conferenza stampa più attesa, tra le tante organizzate nel …