Home / Buono a sapersi / Ti piacciono le mele? Allora adotta un melo a distanza

Ti piacciono le mele? Allora adotta un melo a distanza

Bimbe e mele in una foto d'altri tempi
Bimbe e mele in una foto d’altri tempi

Conoscete il proverbio che recita “una mela al giorno toglie il medico di torno”? Come succede con numerosi detti popolari, anche questo contiene un fondo di verità. La mela, infatti, è davvero una preziosa alleata della nostra salute per le tante proprietà che possiede, che si traducono in altrettanti benefici per il nostro benessere.

Innanzitutto, questo frutto contiene un alto livello di vitamine A (rafforza e mantiene sana la pelle, i capelli e le mucose, protegge dalle infezioni i polmoni ed è un prezioso presidio curativo nel trattamento dell’acne e delle foruncolosi), B (sostiene il fegato e il sistema nervoso ed ha un ruolo fondamentale nella trasformazione dei carboidrati in glucosio e nel metabolismo di lipidi e proteine) e soprattutto C, importante per le sue proprietà antiossidanti e per il rafforzamenti del sistema immunitario.

Poiché queste vitamine sono contenute nella buccia, è importante sottolineare che bisogna mangiare la mela come natura la propone. Per cui, se temete la presenza di pesticidi, scegliete il tipo biologico ma non scartate mai la buccia!

Poi, il 12-18% del peso della mela è costituito da zuccheri, importante fonte energetica. Si tratta per lo più di fruttosio, uno zucchero naturale che presenta diverse proprietà, tra cui quella di tenere sotto controllo i valori glicemici e di evitare spiacevoli effetti lassativi.

La mela contiene anche calcio, ferro (entrambi contribuiscono ai processi metabolici), potassio (aiuta a mantenere in salute il cuore) e fibre, in particolare la pectina, utili contro i disturbi intestinali quali diarrea, diverticolite, gastroenterite, calcoli biliari.

Infine, poiché è composta principalmente d’acqua, la mela è particolarmente adatta nelle diete dimagranti, anche prima dei pasti, poiché contribuisce a sviluppare il senso di sazietà, senza dare difficoltà di digestione.

Il fascino di raccogliere le mele direttamente dall'albero
Il fascino di raccogliere le mele direttamente dall’albero

Se dopo aver letto quanto sopra siete decisi a diventare dei consumatori regolari di mele, allora vi può essere utile l’iniziativa Adotta un Melo a distanza lanciata dall’associazione Strada della Mela e dei Sapori delle Valli di Non e di Sole. Iniziativa che può essere sintetizzata così: dai un nome al tuo melo, scegli il pacchetto che fa per te e in autunno vai a raccogliere le mele direttamente dall’albero adottato.

Vengono proposti vari pacchetti il cui contenuto dipende dalla quota versata per l'”adozione”: 18 euro, una cassa di mele da 15 chili; 26 euro, una cassa di mele da 15 chili e la partecipazione al laboratorio Le mani in pasta per imparare a preparare uno strudel a regola d’arte; 33 euro, due casse di mele per un totale di 30 chili; 40 euro, una cassa di mele da 15 chili, un grembiule con pettorina loggato, la partecipazione al laboratorio Le mani in pasta; 50 euro,  una cassa di mele da 15 chili, il ricettario La mela dolci trasformazioni, un gembiule con terrorina loggato, la partecipazione al laboratorio Le mani in pasta.

La raccolta delle mele è programmata per sabato 12 e domenica 13 ottobre durante la manifestazione Pomaria a Livo (Trento), weekend in cui si terrà anche il laboratorio Le mani in pasta – La preparazione dello strudel. Per i possessori di buoni da 18 e 33 euro è prevista un raccolta alternativa a quella di ottobre: si svolgerà sabato 21 settembre presso il Frutteto Storico di Cles (Trento).

Attenzione, però: il buono Adotta un melo a distanza è valido solo per le date citate e decade nel caso della mancata partecipazione alle attività da parte del sottoscrittore.

 

4 (80%) 1 vote

Riguardo La Redazione

La Redazione
Vi proponiamo il gusto di mangiare, bere bene, ma anche il gusto di sapere, di scoprire curiosità della passione per la nostra Penisola.

Controlla anche

Prodotti tipici Parco del Pollino

Nel Parco del Pollino tra natura, tradizioni e golosità – parte 1

D’accordo, magari siamo in anticipo rispetto al calendario. L’inverno è agli sgoccioli, la primavera (quella …