• 03 2018 gennaio

    Mostarda casalinga, la compagna ideale del bollito misto

    L’inverno è la stagione ideale per gustare in compagnia il bollito, di cui il gran bollito misto è una storica variante piemontese ormai diffusa su tutta la Penisola, anche se in forma “semplificata” rispetto alla ricetta originale. Pensate che secondo questa antichissima ricetta il gran bollito misto è composto da: sette tagli di polpa (tenerone, scaramella, muscolo di coscia, muscoletto,

    ( Leggi l'articolo )
    Bollito misto e mostarda

    L’inverno è la stagione ideale per gustare in compagnia il bollito, di cui il gran bollito misto è una storica variante piemontese ormai diffusa su tutta la Penisola, anche se in forma “semplificata” rispetto alla ricetta originale. Pensate che secondo questa antichissima ricetta il gran bollito misto è composto da: sette tagli di polpa (tenerone, scaramella, muscolo di coscia, muscoletto,

    Leggi l'articolo
  • 27 2017 dicembre

    Caporetto, la disfatta che salvò l’Italia

    Cent’anni fa l’Italia si apprestava a chiudere l’anno sotto l’incubo della disfatta di Caporetto e con la seria prospettiva di una disfatta militare. All’alba del 24 ottobre 1917 tonnellate di gas tossici e proiettili di artiglieria iniziarono a cadere sulle linee avanzate dell’esercito italiano, vicino al piccolo paese di Caporetto. Nelle ore immediatamente successive migliaia di soldati austriaci e tedeschi

    ( Leggi l'articolo )

    Cent’anni fa l’Italia si apprestava a chiudere l’anno sotto l’incubo della disfatta di Caporetto e con la seria prospettiva di una disfatta militare. All’alba del 24 ottobre 1917 tonnellate di gas tossici e proiettili di artiglieria iniziarono a cadere sulle linee avanzate dell’esercito italiano, vicino al piccolo paese di Caporetto. Nelle ore immediatamente successive migliaia di soldati austriaci e tedeschi

    Leggi l'articolo
  • 21 2017 dicembre

    La tragica e dimenticata strage dei Cosacchi friulani

    La Storia è quasi sempre scritta dai vincitori. Che spesso tendono a dimenticare o ad alleggerire le proprie colpe e a sottolineare pesantemente le barbarie degli sconfitti. Il risultato non è tanto la negazione della verità quanto il lento stemperarsi del ricordo di episodi tuttaltro che esaltanti per i soprannominati vincitori, compromettendo in molti casi l’obiettività che dovrebbe essere lo

    ( Leggi l'articolo )

    La Storia è quasi sempre scritta dai vincitori. Che spesso tendono a dimenticare o ad alleggerire le proprie colpe e a sottolineare pesantemente le barbarie degli sconfitti. Il risultato non è tanto la negazione della verità quanto il lento stemperarsi del ricordo di episodi tuttaltro che esaltanti per i soprannominati vincitori, compromettendo in molti casi l’obiettività che dovrebbe essere lo

    Leggi l'articolo

Cucina gustosa

Bollito misto e mostarda

Mostarda casalinga, la compagna ideale del bollito misto

L’inverno è la stagione ideale per gustare in compagnia il bollito, di cui il gran bollito misto è una storica variante piemontese ormai diffusa su tutta la Penisola, anche se in forma “semplificata” rispetto alla ricetta originale. Pensate che secondo questa antichissima ricetta il gran bollito misto è composto da:

gennaio 3, 2018
Mandorlato
Brovada e musetto

Buono a sapersi

Al Passo Dordona con le Retiche sullo sfondo

Passo Dordona, tra natura, storia e polenta

Per secoli è stato il Passo Dordona ha consentito agli abitanti della Val Brembana di comunicare con quelli della Valtellina. Gran bella cosa la viabilità moderna. I nuovi tracciati portano a destinazione con un risparmio di ore rispetto un tempo. Certo, qualcosa si perde nel viaggio, magari quel “qualcosa” che

novembre 13, 2017
Puzzone di Moena
Zuppa del carcerato nell'interpretazione moderna
Il Parrozzo pescarese

Lo sapevate che...?

Caporetto, la disfatta che salvò l’Italia

Cent’anni fa l’Italia si apprestava a chiudere l’anno sotto l’incubo della disfatta di Caporetto e con la seria prospettiva di una disfatta militare. All’alba del 24 ottobre 1917 tonnellate di gas tossici e proiettili di artiglieria iniziarono a cadere sulle linee avanzate dell’esercito italiano, vicino al piccolo paese di Caporetto.

dicembre 27, 2017
Tradizioni di Natale